Pensierini sul Dax – 18/07

Continuando con la lettura dichiari di aver preso visione del –> DISCLAIMER <–

Prima di leggere l’analisi, in caso non l’abbiate fatto, vi consiglio di vedere il video dell’analisi settimanale, così da avere un’idea completa.

Ebbene, ho effettuato l’entrata descritta nel video, anche se in realtà ho aspettato un rimbalzo, data l’apertura in gap.

Dopo poche ore dalla mia entrata, la situazione si presentava pressoché così

425225619_75889_3006535603859233343.jpg

Sì, però montiamoci poco che tanto poi ho preso lo Stop. Già, infatti mi sono dimenticata la posizione aperta, senza aggiornarlo, con un target un po’ troppo lontano.

A quel punto ho chiuso il grafico per l’intera giornata, ma adesso vorrei analizzarlo nuovamente insieme a voi, in modo che il tutto sia pronto per domani.

Iniziamo subito dalla percentuali.

Screenshot (208).png

Andiamo a vedere nel dettaglio.

Trascuriamo il daily, settimanale e mensile, già trattati nel video, passiamo direttamente alle 4H.

Screenshot (209).png

Trend: rimane rialzista, con i prezzi sopra la Kumo, e una proiezione della Kumo rialzista.

Lagging (linea bianca): è libera. Ha battuto più volte sul forte supporto che abbiamo, ovvero la Kumo che si trova proprio sotto la Lagging sul daily.

Screenshot (210).png

Nel caso in cui la Lagging tagli questo supporto, abbandonerò – almeno temporaneamente – qualsiasi tentativo di entrata rialzista.

Kijun (fucsia): sotto i prezzi, senza dar loro alcun fastidio.

Tenkan (azzurra): è stata tagliata a ribasso dai prezzi. Nulla di preoccupante, potrebbe trattarsi di un semplice “rallentamento”, ma è comunque bene tener d’occhio.

Effettuerei un’entrata rialzista al taglio della Tenkan da parte dei prezzi, ma deve comunque essere confermata dagli altri timeframe. 

Posizioniamo supporti e resistenze. 

Screenshot (211)

 

Timeframe di 1H.

Screenshot (212).png

Trend: rimane rialzista, perché i prezzi sono ancora sopra la Kumo, la quale, a sua volta, ha una proiezione rialzista.

Lagging (bianca): molto importante, si trova incastrata nei prezzi. La sua chiusura al di sopra o al di sotto dei prezzi sarà decisiva per definire l’andamento del trend. Attenzione perché i prezzi rappresentano esattamente il supporto.

Screenshot (213)

Kijun e Tenkan: i prezzi hanno chiuso sotto entrambe le linee.

Effettuerei un’entrata rialzista se e quando i prezzi chiuderanno sopra la Kijun.

 

Per il momento questo è quanto. Domani pubblicherò gli aggiornamenti sul (–>) gruppo telegram (<–).

Ricordati di seguirmi sulla (–>) Pagina Facebook (<–), e sul (–>) Canale YouTube (<–). 😀

 

 

Annunci

Pensierini sul Fib – 10/07

Proseguendo con la lettura dichiari di aver preso visione del (–>) disclaimer (<–).

So che al momento la maggioranza preferisce i video per la spiegazione delle analisi, ma questi hanno bisogno di un minimo di preparazione, quindi partirò col farli dalla prossima settimana.

Per ora, occupiamoci dell’analisi scritta del nostro Fib.

Screenshot (201).png

Ecco il riassunto, ma andiamo nel dettaglio.

Timeframe Mensile. 

Screenshot (185).png

Trend: ribassista, sia i prezzi che la lagging (linea bianca) si trovano al di sotto della Kumo, ma attenzione alla Kumo che continua ad essere rialzista.

Kijun (fucsia) e Tenkan (azzurra): sono state tagliate dai prezzia ribasso, dando un ulteriore segnale ribassista.

Riassunto: il grafico, nonostante sia ribassista, presenta una nuvola rialzista, e non ha ancora trovato l’equilibrio delle varie componenti Ichimoku (che ricordo essere, partendo dall’alto e andando a scendere, Kumo – Kijun – Tenkan per un trend ribassista).

Posizioniamo supporti e resistenze.

Screenshot (186).png

 

Timeframe settimanale.

Screenshot (187).png

Trend: ribassista, infatti sia i prezzi, sia la lagging si trovano sotto la Kumo + Kumo ribassista che conferma.

Vorrei far notare la precisione con cui la lagging ha rimbalzato sulla SSA mensile, che ha perfettamente funzionato da resistenza.

Screenshot (191).png

Kijun (fucsia) e Tenkan (azzurra): si trovano entrambe sopra i prezzi, e confermano l’equilibrio ribassista.

Screenshot (188).png

Riassunto: Siamo in pieno trend ribassista, senza alcuna possibilità di entrata.

Posizioniamo supporti e resistenze. 

Screenshot (192).png

 

Timeframe giornaliero.

Screenshot (193).png

Trend: ribassista, i prezzi e la Lagging sono sotto la Kumo, la quale – però – è piatta, segnalando un assenza di trend. Anche su questo timeframe vediamo come la Lagging abbia tentato prima una discesa, poi una salita, e in entrambi i casi abbia rimbalzato sulla SSB mensile.

Screenshot (195).png

Kijun: i prezzi si trovano al di sotto di essa, confermando il ribasso.

Tenkan: al momento è incastrata nei prezzi. Solite due possibilità:

  1. I prezzi stanno aspettando le linee per rimettere a posto l’equilibrio, nonostante questo fosse già a posto prima.
  2. Inizio di un rialzo <– è – forse – la più probabile.

Riassunto: Movimento ribassista in pausa.

Posizioniamo supporti e resistenze. 

Screenshot (194).png

 

Timeframe 4H.

Screenshot (196).png

Trend: ribassista, ma sia i prezzi che la Lagging hanno tagliato rispettivamente Kijun e Tenkan, e i prezzi. Ciò porta i prezzi a continuare la loro salita fino alla Kumo, per poi o continuare o rimbalzare. Attenzione alla Kumo neutra (piatta).

Kijun e Tenkan: sono state tagliate a rialzo dai prezzi.

Questo grafico è perfetto per spiegare il motivo per cui non utilizzo l’incrocio Tenkan\Kijun. Infatti, basti guardare che esso è avvenuto ben due volte, e i prezzi hanno fatto esattamente il contrario entrambe le volte. 

Screenshot (197).png

Riassunto: trend ribassista in correzione, eviterei qualsiasi tipo di entrata fino a quando la Kumo rimane piatta.

Applichiamo supporti e resistenze. 

Screenshot (198).png

 

Timeframe 1H.

Screenshot (199).png

Trend: ancora indefinito. I prezzi hanno tagliato una nuvola ribassista (segnale debole), la lagging, invece, rimane ancora al di sotto di essa. La Kumo, inoltre, si sta restringendo, come a voler cedere il suo posto ad una rialzista. Stiamo iniziando una salita?

Kijun e Tenkan: entrambe si trovano al di sotto dei prezzi, convalidando la salita.

Riassunto: sembra sia iniziata una salita, ma non abbiamo ancora alcuna conferma. Io proverei un’entrata, se e quando la Lagging taglia i la Kumo a rialzo. (DISCLAIMER), bisognerà, però, fare attenzione alle molteplici resistenze. L’ideale sarebbe aspettare una conferma dal prolungamento della Kumo. 

Screenshot (200).png

Seguimi su Facebook, così da rimanere aggiornato sulle mie entrate.

 

Fatemi sapere cosa ne pensate, lasciando un like o un commento.

Per qualsiasi dubbio, richiesta, domanda, mandami una mail

Non dimenticare di unirti al gruppo Telegram e di guardare i miei video.

Leggi anche l’analisi sul Dax.

 

 

 

I tre movimenti dei prezzi

Bene cari aspiranti traders, avete scelto la vostra piattaforma, sapete come funzionano i pips, ora passiamo ai possibili movimenti del mercato.

La cosa più importante che un trader deve sapere, è che ne esistono solo tre:

  1. Rialzista
  2. Ribassista
  3. Laterale

 

Iniziamo con il rialzista.

Cattura di schermata (73)
Perdonate la linea orizzontale, indica il prezzo attuale, e non mi è possibile toglierla.

Il vostro grafico si presenterà più o meno così.

Troveremo tre o quattro barre con minimi e massimi (punti più alti e più bassi) superiori a quelli della barra precedente.

Cattura di schermata (73)

Ad esse seguirà un ritracciamento, che servirà a far prendere una piccola rincorsa al trend, in modo da “saltare” sempre più in alto.

Cattura di schermata (73)

Come potete vedere, tracciando una linea (chiamata Trendline dagli esperti) che colleghi fra loro i minimi delle barre, i prezzi resteranno al di sopra di essa fino al termine del trend.

Cattura di schermata (68)

 

La stessa cosa avviene con un movimento ribassista.

Cattura di schermata (75)

 

In questo caso, però, i massimi e i minimi delle barre dovranno essere inferiori a quelli della rispettiva barra precedente.

Cattura di schermata (74)

Anche qui vi saranno i soliti ritracciamenti.

Cattura di schermata (74)

E ovviamente, tracciando una Trendline, che colleghi fra loro i massimi delle barre, i prezzi ne rimarranno al di sotto fino alla fine del trend.

Cattura di schermata (69)

 

 

Il discorso diventa un po’ più vasto per quanto riguarda i movimenti laterali.

Cattura di schermata (70)

In questo caso i massimi e i minimi delle barre sono contenuti all’interno un range di prezzi (le due linee verdi orizzontali), dal quale fanno fatica ad uscire.

Riconoscere le lateralità sembra apparentemente facile, purtroppo, però, rimane una trappola per la maggior parte dei traders.

 

Cattura di schermata (72)

 

 

All’interno di questo rettangolo, ad esempio, non siamo in completa lateralità.

Cattura di schermata (72)

 

 

Essa inizierà solo con la barra evidenziata dalla freccia, in quanto rimarrà bloccata all’interno di quella precedente; così faranno anche le sette barre successive, le quali chiusura rimarranno all’interno del range. Solo l’ottava barra riuscirà a chiudere al di sopra, formando, però, una nuova lateralità.

Se vi va, cercate qualche grafico che pensate possa contenere una lateralità e mandatemelo via mail, potremo così verificare insieme che l’argomento sia ben chiaro.

Nel prossimo articolo approfondirò i trend, parlando anche di ritracciamenti, barre inside, Ross Hook e formazioni 1,2,3.

Per qualsiasi chiarimento non esitate a contattarmi 🙂